Image
Valle Onsernone

I villaggi dell'Onsernone si adagiano su alti terrazzi che permettono di scorgere un fondovalle aspro e selvaggio, luogo ideale per chi cerca originalità e antichità.
Le costruzioni rustiche, testimonianza di fatiche e miserie d'altri tempi, si fondono con le imponenti case signorili, alcune di origine cinquecentesca, fatte costruire da emigranti arricchitisi in Francia o Italia.

 

Villaggi quali Auressio, Loco, Russo, inseriti in un paesaggio suggestivo che in tutte le epoche ha affascinato ed attirato artisti, scrittori, amanti della natura. Valle aspra e incassata che si estende per una trentina di chilometri, dall'incrocio con le Centovalli fino ai confini con l'Italia, offre all'escursionista molteplici itinerari: dai vicini ameni monti fino agli alpi più discosti e alle vette (da 1'500 e 2'500 metri s/m), fiumi e riali delle acque limpidissime per pescare o semplicemente rilassarsi, senza dimenticare le vestigia dei Bagni di Craveggia, fonte di bagni termali già nota a partire dal 1200.

 

A Loco troviamo l'imponente chiesa barocca dedicata a San Remigio, documentata fin dal XI° sec., e il Museo Vallerano che offre al visitatore un indispensabile apporto storico-artistico-culturale per meglio conoscere la valle; appendice del museo è pure il vecchio mulino da poco restaurato che al ritmo del passato continua a macinare granoturco.

MAX FRISCH BERZONA

 

Un’esposizione in occasione del centenario della nascita di Max Frisch, in collaborazione col Max Frisch-Archiv della biblioteca del Politecnico federale di Zurigo.

 

Nel 1964 Max Frisch ha acquistato una proprietà a Berzona, l’ha trasformata e vi ha trasferito il domicilio. Nonostante i suoi frequenti viaggi, i prolungati soggiorni a Berlino ed a New York e l’appartamento che egli ha sempre conservato a Zurigo, la casa di Berzona così come il paesaggio naturale ed antropico dell’Onsernone sono rimasti fino alla sua morte un elemento centrale della sua vita privata e pubblica e della sua attività artistica.

 

In questo contesto, in occasione del centenario della nascita, il Museo Onsernonese vuol rendere omaggio a Max Frisch, cittadino onorario di Berzona, con una serie di manifestazioni che ne rievochino la persona e l’opera, con particolare riferimento alla sua vita in Onsernone.

 

Fulcro di queste attività è la mostra MAX FRISCH BERZONA, presentata in italiano e tedesco negli spazi del museo a Loco.
Testi di Max Frisch, testimonianze di colleghi e ospiti, fotografie, filmati, documenti raccontano l’universo dello scrittore, la sua esperienza a Berzona, in Onsernone, il suo viaggio attraverso l’esistenza e attraverso il mondo:
- con la sua abilità letteraria Max Frisch ha saputo trasformare in arte la propria vita e il proprio vissuto. Le parole dello scrittore, illustrate da suggestive fotografie e video inediti, fanno da guida al visitatore attraverso la mostra, permettendogli di gettare uno sguardo inedito sulla sua esperienza a Berzona
- la vita reale e l’opera letteraria di Max Frisch si caratterizzano per una caleidoscopica varietà di forme esistenziali e di mondi. La mostra permette di osservarli da una nuova prospettiva, presentando la vita di Max Frisch a Berzona sullo sfondo della sua storia personale e delle sue opere letterarie.

 

Nel corso del 2013 avrà nuovamente luogo al museo a grande richiesta la mostra dedicata a Max Frisch. L'esposizione sarà visitabile da marzo a ottobre.

 
Photogallery
 
 
 
UFFICIO INFORMAZIONI DI LOCARNO
Ente turistico Lago Maggiore - Ascona | Brissago | Locarno
Largo Zorzi 1
6600 Locarno
Tel.: +41 (0)848 091 091
Fax.: +41 (0)91 759 76 94
 
INFO POINT VALLE ONSERNONE
Indirizzo: 6661, Auressio
Tel +41 91 797 10 00
 
VEDI ANCHE
 
DA SCARICARE